Il sentiero ortodontico.

Prima visita

Durante la prima visita vengono raccolti i dati anamnestici, valutati i tessuti molli le ossa e i denti del paziente. Se si intercetta una malocclusione che necessita di terapia si procede con il check-up ortodontico.

 

Check - up ortodontico

Per la formulazione del Piano di Trattamento ortodontico è necessario  la raccolta di una documentazione ortodontica  completa  al fine di inquadrare la situazione nella maniera più completa possibile e approfondire correttamente le problematiche presenti.

 

Gli esami fondamentali per la formulazione del piano di trattamento sono

-  Impronte servono per costruire i modelli in gesso, una riproduzione della bocca del paziente  sulla quale è possibile rilevare misurazioni utili al trattamento e valutare l’occlusione del paziente

 

- Fotografie del viso e dei denti del paziente servono a valutare i tessuti molli da un punto di vista estetico  e a fornire una  registrazione del paziente.

 

Ortopantomografia

Consente di verificare la presenza e la posizione di tutti i denti, sia quelli già presenti nel cavo orale, sia dei denti in formazione

 

Teleradiografia latero–laterale del cranio 

La proiezione radiografica del cranio di profilo ci permette di visualizzare sia le basi ossee che accolgono i denti sia il profilo dei tessuti molli. Sulla base di un tracciato costruito su questa radiografia si possono valutare le dimensioni delle ossa e la loro posizione nel spazio per capire se la crescita sia nella norma oppure se via sia un eccesso o in difetto  sia in senso orizzontale che verticale.

 

A  seconda delle problematiche presenti possono essere richiesti ulteriori esami.

 

Piano di trattamento

Una volta analizzati tutti gli esami richesti è possibile stilare un Piano di trattamento individualizzato per ciascun paziente che verrà discusso con il paziente in un appuntamento dedicato.

Verranno fornite indicazioni precisi sui tempi della terapia i costi  e le apparecchiature utilizzate.